INTERNATIONAL

BIKE

BIKE

12>14

MARZO 2020

FILM FESTIVAL

Il BikeBike International Film Festival è una celebrazione del ciclismo attraverso il cinema. Più che uno sport o un'attività ricreativa, il ciclismo è una comunità. Perseveriamo, creiamo e alcuni di noi giurano di rendere il mondo un posto migliore. BBIFF è una piattaforma per mostrare e illustrare coloro che abbracciano ciò che il ciclismo e ha da offrire.
5318_20190820_134103_176248355_original.

2020

CASA

EDIZIONE

Mentre le circostanze nel mondo impediscono un grande raduno, BIFF persiste nel collegare la nostra comunità e creare un luogo per impegnarsi e comunicare tra loro dalla sicurezza delle nostre case. Ecco perché quest'anno ti porteremo il festival. Guardiamo un film ogni giorno e comunichiamo solo tramite #BIFF e il nostro gruppo fb.  

12 MARZO

EL SECRETO DE GINO BARTALI

Gino Bartali andò nella sua tomba con un segreto: durante la seconda guerra mondiale, salvò ottocento ebrei dall'Olocausto. Il ciclista italiano, vincitore di due Tour e tre Giros, non si vantava mai di quel gesto altruistico perché riteneva di aver semplicemente fatto la cosa giusta. Si potrebbero indossare le strisce della strada nella maglia, ma i meriti nella vita erano qualcosa di intimo che non meritava di essere messo in mostra. Bartali era un signore. Una persona perbene.

13 MARZO

EL HÉROE

TRÁGICO

La storia di un campione come Luis Ocaña, che la fortuna non ha mai sorriso e la più grande rivalità di tutti i tempi che ci sia stata nel ciclismo, quella tra Luís Ocaña e Eddy Merckx. Una rivalità separata da un capo di abbigliamento; la maglia gialla del Tour de France. Nel film di oggi vedrai fino a che punto un ciclista può impazzire per vincere una gara.

 

 

 

14 MARZO

EL CICLISTA

INFINITO 

In uno sport a lunga distanza come il ciclismo, è una vera rarità che un ciclista 38enne sia stato al suo meglio negli sport, ma Alejandro Valverde non è solo un altro ciclista. Molti lo definiscono un talento puro e lui stesso ammette che non si aspettava di avere questo stato di forma con la sua età. Dopo essersi proclamato campione del mondo nel 2018, ora punta a vincere le Olimpiadi di Tokyo 2020, dove gareggerà con 41.

 

ENTRA IN CONTATTO

Iscriviti alla newsletter e non perdere nulla!